Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 ricostruzione    NOTIZIE O Line

Fiume Nestore: il restauro della “Chiusa” di Mercatello è il primo passo verso il risanamento dell’intero bacino

Il sogno, nell’ambito delle opere più generali di intera riqualificazione del corso dell’affluente del Tevere, è anche quello di ripristinare il vecchio Mulino dell’Osteria.L’investimento riguarderà anche i sentieri, la depurazione, la tutela d


Una Conferenza Stampa per discutere degli interventi in programma per il risanamento dell’alveo e delle funzioni idrauliche del fiume Nestore, nel tratto che percorre la frazione di Mercatello.

È quella che si è tenuta mercoledì 28 marzo 2006 proprio sul luogo in cui sono stati effettuati i lavori di ripristino di una “Chiusa” (e di riattivazione di un canale), quella relativa al tratto del fiume che attraversa la località marscianese.

Una struttura ormai inattiva da molti anni, realizzata contestualmente al Mulino che si trova a pochi metri e che era alimentato proprio dall’acqua dell’affluente del Tevere.

È stato del Sindaco di Marsciano Gianfranco Chiacchieroni (presente insieme al Presidente della Comunità Montana Trasimeno Medio Tevere Massimo Bianchi e all’Assessore Provinciale all’Ambiente Sauro Cristofani), l’intervento introduttivo, nel quale sono stati presentati gli interventi realizzati per questo tratto di fiume, ma anche quelli in programma per il futuro.

“La realizzazione di quest’opera – ha detto il Sindaco – è un importante tassello nell’ambito del progetto più generale di intera riqualificazione del bacino del Nestore. Un fiume che rappresenta un elemento unificante e identificante per tutto il territorio marscianese e che vogliamo “restituire” alla gente.
Un progetto, tra l’altro, che testimonia la capacità dei soggetti istituzionali coinvolti di saper progettare mettendo insieme le competenze giuste, proseguendo una collaborazione con gli enti che partecipano insieme al nostro Comune e soprattutto con la Comunità Montana, che è iniziata, proprio sulle questioni del Nestore, alcuni anni fa.
La Chiusa di Mercatello, di epoca rinascimentale, è tra l’altro stata realizzata contestualmente al vecchio Mulino che si trova a pochi metri e rappresenta quindi anche un pezzo di storia della nostra comunità.
Il sogno è proprio quello di ripristinare il funzionamento di questa antica struttura, il Mulino dell’Osteria, simbolo della società contadina di un tempo, ma anche di corretto utilizzo di una risorsa vitale come l’acqua e quindi di risparmio energetico.
E questo è un segnale importante, proprio in un momento in cui in tutto il mondo si discute dell’emergenza clima e dell’approvvigionamento di energia”
.

Un aspetto non secondario nell’ambito del progetto complessivo, come ha spiegato lo stesso Presidente della Comunità Montana Trasimeno Medio Tevere Massimo Bianchi, sarà quello della sistemazione di tutta la sentieristica.

Ha parlato invece di cifre l’Assessore Provinciale all’Ambiente Sauro Cristofani.

Sarà di 1.200.000 euro l’investimento complessivo, che riguarderà anche la depurazione, la salvaguardia del livello dell’acqua e l’utilizzo di questa quale fonte di approvvigionamento energetico compatibile con l’ambiente.


(03-04-2007 07:18)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

Un Castello all'orizzonte di Postigliano

L'arte invade il porto di Marina di Scarlino

"La rana gracida", la storia del partigiano Renato Masi arriva a San Lorenzo a Merse

Notte europea dei musei nelle Terre di Siena, ventisei sedi da visitare sotto le stelle

"Arte nel buio", a Siena due appuntamenti per vedenti e non vedenti

Tano Pisano per Marco Pantani

L'Umbria in Tavola al Bosco di San Francesco

Stefano Bollani e Piergiorgio Odifreddi per gli “Scaffali d’autore”

Sinalunga celebra la Liberazione con la prima Settimana Resistente

L’Umbria dei festivals al FuoriSalone

“La tempesta perfetta” incombe su Siena

Pavimenti pugliesi nella mostra di Giuseppe Restano

Poesia contemporanea, se ne parla con Antonio Prete

Siena sfida la crisi, visitala con 10 euro

8 marzo, musei in rosa per un weekend speciale

Spello, al via da oggi il “Festival del Cinema”

Foligno e Ascoli insieme per un progetto di pace

Aperto all’Aeroporto di Fiumicino un nuovo Ferrari Spazio Bollicine

E78 Fano-Grosseto, ecco il nuovo progetto

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 03-04-2007 alle :