Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 cultura e scuola    NOTIZIE O Line

"Arte nel buio", a Siena due appuntamenti per vedenti e non vedenti

Un'originale iniziativa a ingresso libero organizzata da Aresteatro in collaborazione con UIC - Unione Italiana Ciechi e ipovedenti sezione di Siena presso le Stanze della memoria


“Arte nel buio” è l’originale iniziativa organizzata da Aresteatro in collaborazione con UIC - Unione Italiana Ciechi e ipovedenti sezione di Siena che proporrà due appuntamenti a ingresso libero per vedenti e non vedenti, in programma il 19 e 26 maggio a Siena, presso le Stanze della memoria (via Malavolti 9). In entrambe le occasioni arte, musica e teatro saranno fruibili “al buio”, permettendo così anche ai vedenti di sperimentarle attraverso modalità sensoriali diverse da quelle a cui sono abituati.
«I non vedenti ci regalano un’esperienza che va oltre il nostro normale rapporto con la realtà – commenta Francesco Burroni, direttore artistico di Aresteatro – Eliminare il senso della vista significare aumentare incredibilmente le proprie percezioni, così come ci insegna da secoli la favola di Amore e Psiche o il più recente aforisma di Antoine de Saint-Exupéry, autore de Il Piccolo Principe, quando afferma che “Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi”».
Primo appuntamento in programma, domenica 19 maggio alle ore 21.30, sarà “Noir elettroacustico – concerto per notte e umanità varia” con Francesco Oliveto (live electronics), Martina Bellesi (violoncello), Margherita Gravagna e il coro La Spennacchiera. Una commistione di musica popolare, classica ed elettronica per riappropriarsi della dimensione suggestiva che soltanto il suono puro è in grado di offrire, un “viaggio” musicale in cui l’oscurità è il luogo di ogni possibile e germinazione continua di emozioni. In contemporanea, sarà allestita un’esposizione tattile con opere di Monica Putti, Chimena Filippetti e Fabio Mazzieri.
Domenica 26 maggio, sempre alle 21.30, sarà invece la volta di “Sao ko – improvvisazioni al buio nei classici della poesia italiana”, progetto e regia di Francesco Burroni, in scena insieme a Marta Borgogni e Margherita Gravagna. Intento dichiarato di questo viaggio attraverso le poesie studiate a scuola, far innamorare nuovamente il lettore della poesia e in particolare della poesia formale, di quella cioè che, prima dell’avvento del verso libero, ha utilizzato leggi e strutture più rigide e complesse fatte di schemi, metrica, regole. Lo spettacolo mette in risalto il valore ritmico e sonoro della poesia, il suo aspetto musicale prima di quello concettuale e contenutistico, eliminando del tutto la parte visiva per concentrarsi sul suono che scaturisce dal corpo degli attori. Anche in questa occasione sarà allestita con in esposizione opere di Laura Tondi, Natascia Ghini, Turi Alescio e Alessandro Grazi.
Entrambi gli appuntamenti sono a ingresso libero e si tengono alle ore 21.30 presso le Stanze della memoria in via Malavolti 9 a Siena. La location può ospitare un massimo di 45 persone. Non è previsto un servizio di prenotazioni.


(16-05-2013 16:00)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

Un Castello all'orizzonte di Postigliano

L'arte invade il porto di Marina di Scarlino

"La rana gracida", la storia del partigiano Renato Masi arriva a San Lorenzo a Merse

Notte europea dei musei nelle Terre di Siena, ventisei sedi da visitare sotto le stelle

"Arte nel buio", a Siena due appuntamenti per vedenti e non vedenti

Tano Pisano per Marco Pantani

L'Umbria in Tavola al Bosco di San Francesco

Stefano Bollani e Piergiorgio Odifreddi per gli “Scaffali d’autore”

Sinalunga celebra la Liberazione con la prima Settimana Resistente

L’Umbria dei festivals al FuoriSalone

“La tempesta perfetta” incombe su Siena

Pavimenti pugliesi nella mostra di Giuseppe Restano

Poesia contemporanea, se ne parla con Antonio Prete

Siena sfida la crisi, visitala con 10 euro

8 marzo, musei in rosa per un weekend speciale

Spello, al via da oggi il “Festival del Cinema”

Foligno e Ascoli insieme per un progetto di pace

Aperto all’Aeroporto di Fiumicino un nuovo Ferrari Spazio Bollicine

E78 Fano-Grosseto, ecco il nuovo progetto

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 16-05-2013 alle :